Pensieri in libertà

* Berlusconi fa il lifting…

  Berlusconi fa il trapianto di capelli…

  Berlusconi beve antiossidanti, immunostimolanti,provitamine…

  Berlusconi ha dodici anni di differenza fra l’età biologica e

  quella anagrafica

  Berlusconi è quasi  immortale…

  … Berlusconi sviene… Berlusconi è… VECCHIO! Ollè…

chi-1.jpg

*Il  Los Angeles Times propone: “L’unica è far tornare al potere Saddam Hussein” ..Ollè… ecco…gli americani hanno sempre una soluzione!… Ollè!

chi-1.jpg

* ” Ho raccontato di essere omosessuale per evitare il servizio di leva.  Ma ho mentito, perchè, io sono fatto di ben altra pasta!” … ollè… e così il Renatino ha preso per i fondelli tutti i sorcini per trentanni … non mi è mai piaciuto Zero…tutti i suoi luoghi comuni…tutte le sue banalità spacciate per verità…finalmente ha detto una cosa sorprendente… ollè per lui!

chi-1.jpg

 *Visto che non esiste argomento in grado di farvi dir la vostra, propongo, per conoscerci, un test. E’ solo un gioco , non darà luogo ad alcuna indagine psicologica…

Il tratto principale del mio carattere :

La qualità che desidero in un uomo:

La qualità che preferisco in una donna : 

 

Quel che apprezzo di più nei miei amici :

 

Il mio principale difetto:

 

La mia occupazione preferita:

Il mio sogno di felicità: 

 

Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia:

Quel che vorrei essere:

Il paese dove vorrei vivere:

Il colore che preferisco:

I miei autori preferiti in prosa:

I miei poeti preferiti : 

I miei compositori preferiti 

 

I miei pittori preferiti :

 

I miei eroi:

Le mie eroine nella storia :

 

I miei nomi preferiti :

 

Quel che detesto più di tutto: 

 

I personaggi storici che disprezzo di più : 

 

 Il dono di natura che vorrei avere:

Come vorrei morire:

Stato attuale del mio animo:

Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza:

Il mio motto:

… troverò chi deciderà di giocare con me ?

… a bientot

13 Responses to “Pensieri in libertà”

  1. esprit_libre Says:

    Giochiamo…ma spero non da sola….

    Il tratto principale del mio carattere : testarda

    La qualità che desidero in un uomo: intelligenza fattiva

    La qualità che preferisco in una donna : intelligenza fattiva

    Quel che apprezzo di più nei miei amici : complicità silenziosa

    Il mio principale difetto: il mio principale pregio

    La mia occupazione preferita: giocare

    Il mio sogno di felicità: un mondo di gente sincera

    Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia: vivere la vita a metà

    Quel che vorrei essere: va bene cosi

    Il paese dove vorrei vivere: vanno bene tutti, non è il paese che fa la differenza ma te stessa

    Il colore che preferisco: blu

    I miei autori preferiti in prosa: sha

    I miei poeti preferiti : leggo le poesie non gli autori

    I miei compositori preferiti: bizet

    I miei pittori preferiti : picasso, klimt, klee

    I miei eroi: paperino

    Le mie eroine nella storia : nonna papera

    I miei nomi preferiti : uomo—alberto
    donna–il mio, lorenza

    Quel che detesto più di tutto: il pensiero negativo

    I personaggi storici che disprezzo di più : augusto, cavour, mazzini

    Il dono di natura che vorrei avere: la melodia, l’equilibrio

    Come vorrei morire: qualsiasi va bene, ma dopo aver vissuto

    Stato attuale del mio animo: dubbioso

    Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza: non sono le colpe, ma le intenzioni le cose gravi

    Il mio motto: ascolta il cuore ma agisci con la testa

  2. regard Says:

    …beh, Lorenza, grazie per aver risposto e per non lasciarti sola risponderò anch’io…
    Il tratto principale del mio carattere CAPARBIETA’
    La qualità che desidero in un uomo AUTOREVOLEZZA
    La qualità che preferisco in una donna DETERMINAZIONE
    Quel che apprezzo di più nei miei amici l’ESSERCI SEMPRE
    Il mio principale difetto PRESUNZIONE
    La mia occupazione preferita. LEGGERE
    Il mio sogno di felicità UN MONDO SOCIALMENTE GIUSTO
    Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia: PERDERE UNA PERSONA CARA
    Quel che vorrei essere UNA ARCHEOLOGA
    Il paese dove vorrei vivere CUBA
    Il colore che preferisco ROSSO

    I miei autori preferiti in prosa. HESSE , MARQUEZ, SERRANO, ECO., BARICCO. BRECHT, SARTRE, MORANTE, GRANDES , MURAKAMI
    I miei poeti preferiti NERUDA , ALBERTI , PREVERT, PASOLINI , PESSOA,PAVESE
    I miei compositori preferiti BEETHOVEN. MOZART, TCHAIKOVSKY
    I miei pittori preferiti MIRò , PICASSO, MUNCH, BEATO ANGELICO , RAFFAELLO
    I miei eroi SUBCOMANDANTE MARCOS –GINO STRADA
    Le mie eroine nella storia ALESSANDRA KOLLONTAY –RIGOBERTA MANCHU’
    I miei nomi preferiti QUELLI DELLE PERSONE CHE AMO
    Quel che detesto più di tutto L’IGNORANZA E L’ARROGANZA
    I personaggi storici che disprezzo di più TUTTI I TIRANNI

    Il dono di natura che vorrei avere SAPER DIPINGERE
    Come vorrei morire. SENZA SOFFRIRE
    Stato attuale del mio animo IN DIVENIRE
    Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza TUTTE QUELLE CHE PROCURANO BENESSERE
    Il mio motto DOMANI …

  3. maurizio Says:

    Prima di aderire al test, faccio notare solo una cosa: il tizio che ha detto la castroneria sull’età biologica del portatore nano di democrazia, il Dr. Umberto Scapagnini - Sindaco di Catania, è colui che l’ha sorretto mentre sveniva. Chissà a che pensava mentre vedeva un vecchio fare una cosa tipicamente da vecchio (svenire). “Povero pensiero, finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti” (L. D. Bronstein)

    Il tratto principale del mio carattere : saper ridere, sempre

    La qualità che desidero in un uomo: la lealtà

    La qualità che preferisco in una donna : non rispondo e quindi è come se lo avessi fatto

    Quel che apprezzo di più nei miei amici : sincerità, buon umore, capacità di sopportare con il sorriso

    Il mio principale difetto: una generosità che nel male mi permette di infierire senza freni.

    La mia occupazione preferita: apprendere, fare sesso

    Il mio sogno di felicità: ovviamente la pace universale. Risolto quello ce ne sono due, uno per l’inverno e uno per l’estate. Durante la stagione fredda vorrei un pub con i vetri appannati dove trovare sempre sorrisi e amicizia. Dalla primavera all’autunno vorrei invece un piccolo chiosco su una spiaggia libera dove fare lo stesso (magari davanti un mare limpido e sotto un borgo mediterraneo pieno di case bianche e fiori: sono candidate sperlonga, palinuro e san felice circeo). Contestualmente a questo, viaggiare senza sosta, visitare per una settimana al mese un paese diverso. Lo so, è pretenzioso.

    Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia: la malattia

    Quel che vorrei essere: un batterista come Carter Beauford o Mike Portnoy

    Il paese dove vorrei vivere: l’Italia

    Il colore che preferisco: rosso

    I miei autori preferiti in prosa: N.G. Cernysevskij, Jack London, Nick Hornby, L.D. Trotskij (autobiografia)

    I miei poeti preferiti : Neruda, Edgar Lee Masters

    I miei compositori preferiti: Mike Stern, Miles Davis, Charlie Parker, King Crimson, Dream Theater, Avishai Cohen, Eugenio Bennato, Francesco Bruno, Banco, Genesis.

    I miei pittori preferiti : Caravaggio, Antonello da Messina, Turner, Pieter Brueghel, Leonardo.

    I miei eroi: Henri Pirenne, Karl Marx, André Agassi, Giovanni Falcone.

    Le mie eroine nella storia : Giovanna d’Angiò, Rosa Luxemburg.

    I miei nomi preferiti : Francesco e Giulia

    Quel che detesto più di tutto: la sciatteria, l’ignavia, il malinteso senso di sé, il conformismo dell’anticonformismo.

    I personaggi storici che disprezzo di più : Goebbels, Goehring, Hitler, Stalin, Hess, Vishinsky, Mussolini, Pol Pot, Mao Tse Tung, Molotov, Togliatti, Franco, Tanaka Giichi, Shi Huang Ti, Farinacci, Gentile, Heidegger, Pinochet, Deng Xiao Ping, Truman, Pio XII, Bin Laden, Gengis Khan, Eliogabalo, Bellarmino e tanti, tanti altri.

    Il dono di natura che vorrei avere: il sinistro di Diego Armando Maradona

    Come vorrei morire: d’infarto

    Stato attuale del mio animo: complicato

    Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza: la paura

    Il mio motto: “chi si estranea dalla lotta è un gran fijo de na mignotta”

  4. debian Says:

    Il tratto principale del mio carattere : l`impulsivita`

    Piccola nota:
    A volte la risposta era dettata dalla ovvieta` della domanda.. oppure dall`impossibilita` di rispondere in maniera completa in poche parole

    La qualità che desidero in un uomo: l`estro

    La qualità che preferisco in una donna : la semplicita`

    Quel che apprezzo di più nei miei amici : l`essere sempre e comunque .. politically uncorrect, sovversivi, geniali e divertenti ( ups! sono troppe per una descrizione di questo tipo.. ma la colpa e` dei miei amici! )

    Il mio principale difetto: come sopra l`impulsivita`

    La mia occupazione preferita: l`extreme, fisico e mentale

    Il mio sogno di felicità: il mio quotidiano, e` per certi versi gia` un sogno.. di felicita`

    Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia: sicuramente perdere la persona a me piu` cara. Me stesso ovviamente (per ora)

    Quel che vorrei essere: un maialino (pare che i loro orgasmi durino in media 30 minuti..)

    Il paese dove vorrei vivere: isola micronesiana, sole, mare, frutta esotica.. lontano dalla civilta`, con le sue ottusita`, le sue ipocrisie, la sua mancanza di rispetto

    Il colore che preferisco: il verde, e quando anche la speranza muore il giallo..

    I miei autori preferiti in prosa: in prosa.. a quanto ho letto sopra, valgono anche i filosofi. E` un brutto calderone ad elencarlo .. perde di significato, quindi mettero` solo gli ultimi interessanti che ho letto..

    vero, Hesse sto leggendo ora “Viaggio in India”, affascinante e incantatore
    .. kafka, coelho, kierkegaard, molti autori classici.. verga e svevo per gli italiani

    I miei poeti preferiti : Nessuno, di quelli noti almeno. Amo la poesia povera, o semplice .. come quella dei bambini.. perche` la piu` sincera e genuina

    I miei compositori preferiti: Ancora non riesco ad apprezzare la musica classica..
    quindi, spoglio la domanda della sua finezza ed intendo musicisti, cantanti..
    seatbelts, newyork musicians per il jazz, fantastici
    e poi in generale.. tupac shakur, battiato, de andre` in assoluto per gli italiani
    valgono anche compositori di musica elettronica?
    in tal caso aggiungeteci una frotta di persone sconosciute di cui non interessera` a nessuno

    I miei pittori preferiti : Van Gogh, Rembrandt, Magritte e Michelangelo per gli italiani noti ovviamente.

    I miei eroi: gandhi, mandela e tutti quelli che bene o male ci hanno rimesso qualcosa per le persone intorno a loro. Non ho detto gesu` vero?

    Le mie eroine nella storia : come sopra..

    I miei nomi preferiti : Joe, Estefan, Ilaria

    Quel che detesto più di tutto: l`ipocrisia, l`ideologia, di qualsiasi natura

    I personaggi storici che disprezzo di più :
    senza dubbio tutti i grandi che hanno coperto il mondo di sangue nel nome di ideali senza senso, e di cui la storia ha tramandato il nome Cesare, Alessandro, Gengis kahn, Stalin, Tamerlano, Ivan di Russia, Hitler, Lenin e chi piu` ne ha, piu` ne metta.. Nel piccolo tutti quelli che si vendono in qualcosa di completamente non produttivo e/o amorale

    Il dono di natura che vorrei avere: il talento sublime: Il piede di Maradona

    Come vorrei morire: (considerazioni a mente fredda) vorrei soffrire in qualche modo.. per avvertire il distacco tra vita e morte.. ma non troppo.. Direi ammazzato di pistola.. oppure infarto

    Stato attuale del mio animo: inquieto

    Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza: stupri (se siete uomini capirete, se siete donne vi indignerete.. ma e` cosi` .. bhe maggiore rispetto ai piu` gravi che non giustifico ne` approvo in alcun modo. Tra i meno gravi il furto per necessita` (ovviamente).

    Il mio motto: estote parati (siate pronti)

  5. isa Says:

    debian nel caso ad essere stuprato fossi tu sappiamo che guarderai con indulgenza e pietà cristiana il tuo stupratore.

  6. maurizio Says:

    Io sono maschio e non ti capisco per niente. Ammettiamo che la tua non sia una provocazione (difficile, veramente difficile). Accantoniamo anche il normale schifo per un crimine vergognoso (verso il quale al posto dell’indulgenza ci vorrebbe ). La domanda è: come si fa a fare qualcosa il cui presupposto dovrebbe essere il contrario? Traduco:come fa un uomo ad eccitarsi (perchè se non si eccita non “entra”) pensando di imporre se stesso, astraendo dal fatto che la sua eccitazione dovrebbe essere il risultato invece dellì’eccitazione della donna? E soprattutto: se si è eccitati per riflesso, per una sorta di meccanismo fisiologico, perchè cercare una tana violenta al proprio sfogo? Perchè, a quel punto, non darsi una mano amica? Non si esplicita così che La vita di una donna vale meno del “sacrificio” di masturbarsi? E qualora lo stupro sia questo (ed io sono profondamente convinto che effettivamente sia così), quale sarebbe la pena adatta? Stuprare non è forse paragonabile ad uccidere per noia? (l’immagine che mi viene in mente è quella dell’ufficiale nazista che in Schindler List fa il tiro all’ebreo, oppure quella di chi tira i sassi dai ponti)
    Sono cose che non capirò mai.

  7. regard Says:

    grazie Maurizio

  8. debian Says:

    non mi aspettavo, ovviamente, che riusciste a comprendere la mia risposta. Ripeto:
    non mi sento in alcun modo di giustificare lo stupro. Ne` credo che sia meno grave degli altri. Ma tra i crimini piu` efferati (per i quali non vi dovrebbe nemmeno essere una differenziazione di pena per gravita`, al contrario di come avviene), lo stupro e` l`unico dettato dall`istintivita` insieme agli omicidi non preterintenzionali. Tra questi e` a mio vedere meno grave, perche` non prevede la morte della vittima. Preferireste essere uccisi o stuprati? Da qui nasce la risposta, che non indica che lo stupro sia meno grave, ma che in me ispira piu` indulgenza *. La mia visione, per quanto possa sembrare maschilista, e` invece dettata da una analisi leggermente piu` pragmatica rispetto alle vostre risposte.. ma ci tenevo a precisare il mio punto di vista, per quanto (per voi) inquietante. Siamo capaci di avere indulgenza per un pentito di mafia, mentre il raptus di una persona repressa e` da condannare in maniera assoluta sempre e comunque. Anche gli uomini, comunque sono oggetto di violenza sessuale (anche se i casi sono rari,, e fanno notizia solo nel caso siano stati effettuati da preti). Ritengo che, se di natura omosessuale questi siano ancora piu` gravi di quelli delle donne, eppure, anche per gli stupri questa natura sarei piu` indulgente.**
    Per quanto riguarda le violenze esplicitamente verso le donne, gran parte di esse vengono denunciate nonostante la vittima abbia partecipato sentimentalmente in uno scambio di effusioni prima dello stupro stesso. In breve, lei ci sta, lui si riscalda, ma lei dice no. La meccanica che porta all`eccitazione pre-sessuale, in un uomo e` molto diversa da quella di una donna.. e porta spesso a reazioni molto irrazionali.
    Riporto a mente dalla lettera di una mamma di stupratore alla Repubblica:
    “Bisogna burocratizzare anche il sesso, prima di qualsiasi rapporto, presentarsi con la carta bollata per certificare il consenso.”

    *indulgenza morale.. non indulgenza di pena si intende..
    **la specificazione potrebbe sembrare stupida, ma era una chiosa per giustificare il fatto che la risposta non era dettata da un superficiale ragazzesco anti-femminismo

  9. debian Says:

    la provocazione e`.. isa e maurizio, “a me mi” stuprano e “a voi vi” ammazzano per noia, ci state?

  10. regard Says:

    Preferirei morire che essere stuprata, anche perchè è un po’ la stessa cosa.
    La maggior parte degli stupri avvengono su donne ingnare prese con la forza e picchiate brutalmente. La lettera della mamma è una cosa vergognosa… se una ti dà due baci è poi costretta a far sesso con te? Non credi che una persona sia libera di disporre del suo corpo indipendentemente dal tuo?
    Il fatto che tu pensi che la maggior parte degli stupri avvenga a metà petting ti fa quasi onore… hai una mente quasi pulita,( non che io capisca o giustifichi questi stupri eh…ma sei davvero ingenuo…)
    Gli stupri avvengono per strada… come bottino di guerra… come incesto in famiglia…come gioco di branco… come affermazione di disprezzo … come vendetta politica (come accadde a Franca Rame)…come atto di possesso nei matrimoni combinati…come atto di forza nei confronti di prigionieri e prigioniere…come sfogo di rabbia…come pretesa di compenso…
    Insomma potrei continuare l’elenco all’infinito e vorrei anche aggiungere che la maggior parte delle donne tace.Per vergogna. Perchè fra l’uccidere e lo stuprare non vi è alcuna differenza. Si può anche scegliere di uccidera l’anima , l’autostima, la fiducia e l’allegria di una persona ma bisogna essere consapevoli che si uccide.

  11. debian Says:

    mi spiace che tu abbia cancellato il secondo dei miei messaggi che non ho ripostato per sbaglio.. ma per un`aggiunta. Volevo rimbalzarvi la domanda cosi` come io l`avevo compresa (le risposte che avevate proposto erano di diversa interpretazione).. Comunque, assurdo, ma sembra essere soggettiva la visione dello stupro. Sono sicuro che di fronte alla scelta poche persone sarebbero talmente orgogliose come te, da rinunciare alla propria vita, per salvare il proprio corpo. Forse anche io sarei una di queste, ma se ne facciamo una questione di scelta, solo l`eventualita` di vivere realmente questo terribile bivio (stupro, morte), ti potrebbe dare la certezza di riuscire a scegliere la prima rispetto alla seconda.

    Anche, se esco fuori tema, desiderei portare al vostro pensiero un altro terribile bivio. Molti film hanno fatto a riguardo scene emblematiche, e tra amici e` sorto il problema. Siamo sicuri di riuscire a scegliere la morte invece del cannibalismo di fronte alla necessita`? O meglio, saremmo davvero cosi` razionali da rifiutare la vita di fronte ad una scelta del genere?

  12. regard Says:

    aspetta , aspetta.. devo chiederti scusa. Ho cancellato il post perchè pensavo fosse un errore.. ho letto le prime righe e mi pareva uguale..perdonami. Davvero, perdonami. Quanto alla scelta morte o stupro… forse tu non hai presente cosa sia davvero uno stupro…io non scelgo di salvare il mio corpo…io salvo me stessa. Io sono corpo , anima, volontà, dignità, rispetto di me stessa. Forse tu scambi uno stupro per un atto sessuale un po’ più violento…no! Non è così… stuprandomi tu mi togli dignità di essere umano. E come morirei per una idea ( e molti lo farebbero…e lo fanno ), così morirei per mantenere il mio status sacrosanto di essere umano. Scusa se sono disposta a morire per “nulla”. Quanto alla domanda che poni rispetto al cannibalismo… rispondo a titolo personale… se per sopravviere dovessi cibarmi di carne umana lo farei. Certo non sono disposta ad uccidere per procacciarmi quel genere di cibo… neppure in casi estremi ( preferisco morire in compagnia che uccidere) ma in casi estremi (ma molto estremi eh…) troverei stupido lasciarmi morire di fame avendo a disposizione della carne per rispettare un cadavere e un tabù. Ma forse per me che sono atea è più facile. Un morto è un morto. Non simboleggia nulla.

  13. pollice Says:

    Il tratto principale del mio carattere : la contraddizione

    La qualità che desidero in un uomo: il coraggio

    La qualità che preferisco in una donna : la dignità

    Quel che apprezzo di più nei miei amici : l’accettarmi sempre e comunque

    Il mio principale difetto: narcisismo e insicurezza (ovviamente gli estremi vanno di pari passo)

    La mia occupazione preferita: Guardare film

    Il mio sogno di felicità: Chiara e l’Anarchia

    Quale sarebbe, per me, la più grande disgrazia: perdere le persone più care

    Quel che vorrei essere: un individuo completamente libero

    Il paese dove vorrei vivere: vorrei vivere in un paese libero (o forse in un paese completamente succube..)

    Il colore che preferisco: nero

    I miei autori preferiti in prosa: pasolini, nanni balestrini, erri de luca, kafka,italo calvino e tantissimi altri, ANTONIN ARTAUD

    I miei poeti preferiti : nanni balestrini,antonin artaud,fabrizio de andrè (anche se c’è la musica si tratta pur sempre di poesia),claudio lolli,vladimir Maijakowskij e tanti altri

    I miei compositori preferiti :chopin, schoenberg,haydn,bach gruppi “moderni” : area , cccp , test dept,einsturzende neubauten,i cantautori italiani,joy division e tanta musica elettronica .. cmq un bordello di robe

    I miei pittori preferiti : saville (tantissimo),magritte,il dalì surrealista e pochi altri visto che purtroppo sono molto ignorante in materia

    I miei eroi: buenaventura durruti,cavallo pazzo,emiliano zapata e qualcun altro.. anche se “eroi” non mi fa impazzire come parola

    Le mie eroine nella storia : ulrike meihnkoff, rosa luxemburg,emma qualcosa

    I miei nomi preferiti : Emma

    Quel che detesto più di tutto: il potere ed il fatto che nessuno ne è immune. Mi dà al cazzo il fatto che chiunque abbia il potere in mano pensi ch’esso diventi “buono” perchè nelle sue mani.. ma non è così purtroppo,ma lo pensiamo comunque.

    I personaggi storici che disprezzo di più : quasi tutti… tutti i presidenti italiani (a eccezione di pertini), tutti i papi, gesù, augusto pinochet e cmq tutti quei burocrati che entrano nella storia nonostante la loro meschinità, i re, oltre che ovviamente i dittatori

    Il dono di natura che vorrei avere: il cazzo lungo 20 cm

    Come vorrei morire: in una sorta di martirio ateo,o forse dopo aver fatto qualche grande film

    Stato attuale del mio animo: triste

    Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza: quasi tutte , una delle cose che mi fa più schifo della nostra cultura (ma che purtroppo influenza anche me) è l’idea di colpa, di peccato, di pena, di punizione. Credo comunque, la sopraffazione ,e la gioia sadica di chi gode nel farlo.

    Il mio motto: ” boh.. “

Leave a Reply